giovedì 20 dicembre 2007

Stanley Kubrick - Quello che non si doveva dire - Parte 2


Riprendiamo il tema Stanley Kubrick esaminando il suo ultimo film "Eyes Wide Shut".
Narra la storia di una coppia che , stufa della vita di tutti i giorni decide di provare nuove esperienze di carattere sessuale.
Il film è un grande contenitore di riferiamenti a fil precedenti di Kubrick: Lolita, Rapina a mano armata, 2001 Odissea nello spazio, Arancia meccanica...Il particolare più interessante riguarda il finale del film quando i due protagonisti, Alice e Bill (Nicole Kidman e Tom Cruise) entrano nella setta che svolge riti assai macabri.
Quasi alla fine viene detto a Bill: "se veramente avresti saputo chi era quella gente, tu saresti rimasto di pietra".
La setta in questione è un chiarissimo riferimento alle società segrete di tutto il mondo, che esercitano un contrlollo globale sul nostro pianeta.
Kubrick ha sempre inserito nei suoi film riferimenti al potere o ai suoi piani, ma non si era mai spinto oltre.
Prima ancora dell'uscita del film nelle sale, si spegne Stanley Kubrick il 7 marzo del 1999.
Questo instaura molti dubbi sulla morte del regista, che secondo alcuni è stato ucciso perchè rivelò delle verità scomode, molto scomode...
Di fatti Kubrick morì il 66esimo giorno secondo il calendario gregoriano, il numero che è accostato al Diavolo nella cristianità e alla massoneria dal punto di vista storico.
Ho scoperto un'altro particolare sul fil "Clockwork Orange":
nel momento in cui i due ex drughi, che intanto diventarono poliziotti, trascinano Alex in campagna per picchiarlo tenendolo uno da una parte e uno dall'altra.
Colui di sinistra ha come numero sulla divisa il 665 mentre quello a destra ha il 667,di conseguenza Alex che si trova in mezzo rappresenta il numero 666.
Riguardo al controllo mentale (uno dei temi prevalenti nel film), troviamo nella locandina del film, un'occhio vicino alla mano di Alex che impugna un coltello.
L'occhio onniveggente, simbolo degli Illuminati e del NWO, in questo caso puo voler significare "noi controlliamo la mano dell'uomo e ogni sua azione"??
Nel capolavoro "Odissea nello spazio" Kubrick battezza il super computer che comanda l'astronave "Hal 3000".
Il computer in seguito si ribella all'uomo.
Se noi sostituiamo le lettere H-A-L con quelle sucessive dell'alfabeto troviamo il nome IBM, nota marca di computer.
Kubrick voleva avvisarci sul potenziale pericoloso dei computer, oppure ha prodotto il film negli anni in cui il Pc era visto come una macchina fantastica e sconosciuta?
Lascio a voi la parola.
La verità è la nostra libertà

2 commenti:

fax977 ha detto...

su Kubrick l'alone di mistero è grande...io credo che Kubrick fosse legato a doppio filo alle società segrete,l'ho sempre sospettato ma ho avuto una conferma rivedendo 2001 odissea nello spazio...
Hai presente la prima scena in cui il monolite appare alle scimmie?Ebbene quandolo vidi le prime volte non riuscivo a capire ma dopo aver letto "il ritorno degli dei" di sitchin ho compreso.La scena è la teoria degli antichi antenati tanto sostenuta dai mondialisti..c'è solo un piccolo problema,Sitchin scrive il suo primo libro sulle tavole sumere a cavallo tra la fine dei 70 e i primi dell'80 mentre il film esce nelle sale nel 1968 molto prima che le tavole venissero decifrate....come poteva sapere Kubrick con così largo anticipo?
da qui si capisce che faceva parte di quella dottrina luciferina della bailey e compagnia bella...
i collegamenti sono molti,è anche possibile che verso la fine abbia capito in cosa fosse coinvolto e abbia cercato di uscirne finendo ammazzato ma di sicuro ne ha fatto parte per molto tempo....insomma Kubrick era un'altro massonaccio che ci ha riempito la testa di messaggi subliminali.

Anonimo ha detto...

Il mistero è : dove hai imparato a scrivere in italiano? Manco un apostrofo hai azzeccato, mannaggia. Ti rendi conto che così getti discredito sul tuo caro Kubrick e rendi ridicoli i misteri che avvolgono la sua non facile e non banale esistenza?